in

5 Migliori In Ear Monitor (IEM) Ottobre 2021 – Classifica e Recensioni

Questo Articolo potrebbe contenere link di Affiliazione Amazon. Potremmo guadagnare una piccola commissione / commissione di affiliazione se effettui un acquisto tramite i nostri link di affiliazione.

Se sei un musicista e hai avuto difficoltà a sentirti correttamente su un palco, non vedrai l’ora di scoprire come i migliori in ear monitor possono aiutarti a migliorare le tue prestazioni live. 

Questi strumenti sono perfetti perché in grado di farti sentire esattamente ciò che ascolta il pubblico durante i live. Inoltre, avrai anche modo di avere il clic nell’orecchio per rimanere sempre a tempo.

I monitor in ear vengono utilizzati generalmente da batteristi e cantanti. Ma, negli ultimi anni, un numero sempre maggiore di chitarristi ha voluto provare questi strumenti per sentirsi meglio durante i concerti. 

Tuttavia, non dovresti pensare che i monitor in ear siano validi solamente durante i live. Anzi, gli IEM sono destinati anche ad altri utilizzi come, ad esempio, negli studi di registrazione oppure in sala prove. Spesso, capita di vederli al posto delle normali cuffie da studio perché più comodi e meno faticosi da tenere per molte ore sulle orecchie. 

Quindi, che tu stia provando con la tua band o che voglio finalmente ascoltarti durante i tuoi rumorosi live, la nostra lista di migliori auricolari in ear monitor è pronta a darti la soluzione che stavi aspettando. 

Che tu stia provando con la tua band, esercitandoti da solo, registrando tracce in casa o semplicemente ti stai preparando per tornare sul palco,i migliori auricolari in ear monitor sono la soluzione ideale in qualsiasi situazione.

Migliori in ear monitor

1. FiiO FH7: in ear monitor ibridi

FiiO FH7: in ear monitor ibridi

Vuoi degli in ear monitor dal design rinnovato e che si adattano perfettamente al tuo orecchio? Il team di FiiO ha realizzato questi dispositivi per venire incontro alle tue esigenze di musicista. All’interno della confezione troverai 3 paia di filtri audio intercambiabili con ben 15 paia di auricolari in silicone per trovare la perfetta configurazione per le tue orecchie. 

Analizzando alcune delle recensioni su Amazon, siamo stati in grado di capire come gli in ear monitor FiiO abbiano un’uscita bilanciata e siano abbastanza leggere per un utilizzo prolungato nel tempo. 

Con FiiO avrai accesso a delle frequenze basse calde e mai eccessive. Anche i medi e gli alti risultano essere gradevoli, naturali ed equilibrati. 

FiiO FH7 Hybrid In-Ear Monitor
  • Il team di design Fiio ha effettuato numerose iterazioni e test di design per creare un design...
  • Splendido esterno, potente interno, unità di azionamento 4Knowles DFK + SWFK BA. woofer da 13,6 mm

2. Shure Se215-Cl

Shure Se215-Cl

Shure è conosciuto come un vero leader nel mondo della registrazione e della produzione del suono, aspettarsi delle ottime caratteristiche dai monitor in-ear Shure SE215 è prevedibile. 

Secondo quanto affermato da Shure stesso, SE215 sono in grado di bloccare fino al 90% del rumore ambientale proveniente dall’esterno. Inoltre, è da riscontrare una grande robustezza del cavo che permette al dispositivo di essere veramente duraturo. 

Non sono monitor in ear di fascia alta ma sono delle opzioni molto valide se vuoi entrare in questo settore in punta di piedi. Inoltre, sono perfette per ascoltare la tua musica ovunque tu sia. 

Shure Se215-Cl-E Auricolari Ad Isolamento Acustico Di Alta Qualità, Suono Caldo E Dettagliato, Con Bassi Potenti, Cavo Staccabile, Trasparente & Behringer POWERPLAY P1
  • Product 1: Gli auricolari ad isolamento sonoro SE215 dispongono di un MicroDriver Dinamico che offre...
  • Product 1: Basati su tecnologie all'avanguardia, testati da musicisti per l'esibizione negli...

3. Sennheiser IE 80 S

Sennheiser IE 80 S

I Sennheiser IE 80 S offrono una qualità audio di prim’ordine. Sono vendute come delle cuffie di fascia alta e questo lo si riscontra nell’ottimo isolamento acustico che garantiscono tanto da essere utilizzate come in ear monitor. I Sennheiser IE 80 S offrono uno spettro di frequenze molto bilanciato con alti chiari, medi caldi e bassi ricchi ma non eccessivi. 

Gli auricolari sono rimovibili, pertanto sono facili da sostituire e da pulire. Inoltre, sono disponibili anche dei filtri protettivi per evitare che l’eccessiva sudorazione possa incidere sulle parti elettroniche. 

Sfortunatamente il cavo con cui vengono forniti non è sostituibile. Quindi se il cavo funziona, funzioneranno anche le cuffie. Non sono dotati di trasmettitore o ricevitore.

Sennheiser IE 80 S - Cuffia In Ear, High-Fidelity
  • Sistema di speaker dinamici high-end per una precisione sonora ed una chiarezza eccezionali
  • Qualità audio da audiofilo

4. Shure SE535LTD

Shure SE535LTD

A questo punto, dovresti sapere che Shure è uno dei nomi più affidabili nell’audio. SE535LTD IEM è sicuramente un prodotto all’altezza di questa reputazione. Se sei in cerca di un ottimo isolamento acustico, questi in ear monitor fanno sicuramente al caso tuo e mantengono anche in alterato il suono garantendo una fascia bassa di frequenza ricca con alti e medi molto chiari.

Una caratteristica da sottolineare è che questi auricolari sono più grandi della media. In realtà, può facilmente rivelarsi una buona notizia perché rimangono facilmente saldi all’interno delle tue orecchie. 

Cosa hanno da dire i clienti in merito a questo prodotto? Il suono è bilanciato, la vestibilità è comoda e il cavo degli auricolari è robusto. Inoltre, Shure SE535LTD mette a disposizione più gommini che si adattano perfettamente alle tue orecchie. 

Shure SE535LTD+BT2-EFS – Auricolari Wireless con Bluetooth 5.0, Tecnologia Sound Isolating, Versione Limited Edition Rossa
  • Triplo driver ad alta definizione per una notevole zialità sonora e ricchezza dei bassi, per...
  • Tecnologia wireless bluetooth 5 capace di connettersi con la maggior parte degli smartphone, laptop...

5. Fender IEM Nine: monitor per cuffie in ear 

Fender IEM Nine

Hai mai sentito parlare di Fender? Se sei un chitarrista, sarai sicuramente in possesso di una Fender Stratocaster da far urlare durante i tuoi concerti. Ecco, Fender non si limita a realizzare strumenti musicali di prima qualità ma ha ampliato il suo interesse anche verso i monitor in ear. Come saranno questi prodotti marchiati Fender? 

I monitor in ear sono ben recensiti su Amazon e offrono un suono con una ottima risposta sui bassi, considerando il prezzo davvero molto basso. Dal punto di vista della qualità costruttiva, questi in ear monitor offrono un design più gradevole rispetto a tutte le opzioni analizzate fino a questo momento con il marchio Fender in bella vista. 

Il prezzo vale il prodotto. Non stiamo parlando dei migliori in ear monitor in circolazione ma offrono un rapporto qualità/prezzo davvero di altissimo livello. 

Migliori in ear monitor: guida all’acquisto 

Cosa sono i monitor in-ear?

Adesso che hai una più chiara panoramica di quali sono i migliori in ear monitor, è importante che tu capisca qual è il loro ruolo. Sicuramente saprai di cosa stiamo parlando: sono dispositivi che vengono utilizzati prevalentemente sui palchi e che servono ad ascoltare il suono esatto che esce dal tuo strumento.

Generalmente, questi dispositivi sono composti da trasmettitore e da un ricevitore. Il primo trasmette il suono al monitor in ear, mentre il secondo riesce ad intercettarlo facendolo passare attraverso le orecchie. 

Quando usare i monitor in-ear?

Come avrai potuto intuire, gli IEM sono dispositivi che vengono utilizzati prevalentemente durante i live. In questa maniera, avrai più controllo sul suono di ogni membro della tua band che uscirà direttamente dai tuoi auricolari: non dovrai più servirti degli ingombranti e pesantissimi monitor da palco! 

Stranamente, non tutti i musicisti amano questo tipo di monitor. Alcuni li ritengono scomodi oppure non adatti per la musica dal vivo. Tuttavia, questo strumento si è sempre più diffuso perché consente di evitare di utilizzare le cuffie da studio, che risultano essere stancanti e piuttosto ingombranti. 

IEM contro gli auricolari

Arrivati a questo punto, una domanda che potresti farti è: quali sono le differenze tra In-Ear Monitor (IEM) e auricolari? Entrambi, infatti, sono dispositivi che consentono di ascoltare un suono. Perché utilizzare due termini diversi allora? La differenza è da tradursi proprio nel punto in cui i due dispositivi vengono posizionati. 

Infatti, un in ear monitor è progettato per essere inserito direttamente all’interno dell’orecchio e che presenta dei driver più piccoli nonché di qualità superiore. Mentre, un auricolare può essere appoggiato sopra all’orecchio. 

Se hai già consultato il nostro elenco dei migliori in ear monitor, avrai capito come alcune delle opzioni che ti abbiamo proposto siano effettivamente una vera e propria fusione delle due alternative. 

Qualità del suono

Nel momento in cui hai deciso di acquistare degli in ear monitor, è fondamentale considerare la qualità del suono di questi dispositivi. Ovviamente, potresti pensare che maggiore è il prezzo degli in ear monitor, maggiore sarà la qualità. Non sempre è così. 

Certo, se spendi circa 1000 € per un in ear monitor è chiaro che troverai dei dispositivi di qualità decisamente superiore. Tuttavia, aumentando l’investimento non è detto che la qualità migliorerà in maniera proporzionale. 

Quando decidi di acquistare un paio di IEM, pensa attentamente al tipo di suono che vorresti ascoltare. Valutare un acquisto costoso ti indirizza sicuramente sulla buona squadra, tuttavia, un’alternativa a buon mercato potrebbe renderti soddisfatto comunque. 

Ricorda questa considerazione quando acquisti i migliori in ear monitor: i modelli meno costosi potrebbero perdere qualità del suono, ma avranno anche una vasta gamma di funzionalità che gli IEM più costosi potrebbero non avere. 

Vestibilità e comfort

La qualità del suono non è tutto, dobbiamo ammetterlo. Quante volte hai acquistato qualcosa di formidabile ma che non fosse comodo? La comodità è sicuramente uno dei fattori più importanti nella scelta tra i migliori in ear monitor wireless. 

Quando valuti l’acquisto di questi prodotti, vuoi che sia qualcosa che potrai indossare per molte ore senza affaticare le orecchie. Inoltre, la comodità va spesso di pari passo con la qualità del suono perché in ear monitor che si adattano bene ti garantiranno anche un maggior isolamento dall’ambiente esterno. 

Ovviamente, le orecchie sono diverse tra di loro e non ci sono delle regole che possono essere applicate in maniera indiscriminata per la scelta dei monitor in ear

Per prima cosa, quindi, valuta attentamente quali sono i materiali che sono stati utilizzati nella realizzazione di questi dispositivi. Ad esempio, gli in ear monitor in metallo sono meno comodi di quelli realizzati in plastica perché sono più duri e si adattano peggio alla forma dell’orecchio. Tuttavia, sembra che garantiscano una migliore qualità del suono. 

Anche la forma degli in ear monitor è importante sotto diversi punti di vista. Infatti, come hai potuto capire, vengono considerati IEM anche i semplici auricolari. Quindi, devi valutare la scelta tra un dispositivo che si infilerà nel tuo orecchio oppure che rimarrà appoggiato sull’esterno. 

I primi garantiranno una definizione migliore del suono nonché una grande comodità. Invece, i secondi, possono spesso cadere durante le esibizioni a causa del movimento continuo e non essere in grado di isolarti dal rumore proveniente dall’esterno.

Infine, ma ne abbiamo già abbondantemente parlato, l’ultimo fattore da valutare è il suono stesso. Potresti percepire un audio metallico che non incontra le tue esigenze di musicista e preferire degli altri. Per questo motivo, è importante fare una approfondita valutazione di tutte le alternative dei migliori in ear monitor presenti in questa lista. 

Conclusioni

Sei riuscito a trovare i migliori in ear monitor nella nostra classifica? Abbiamo provato a mostrarti quali sono le soluzioni che la maggior parte degli utenti sta apprezzando in questi ultimi mesi e la nostra lista è in continuo aggiornamento. 

Gli in ear monitor sono perfetti da utilizzare sul palco per poter ascoltare esattamente il suono che esce dal tuo amplificatore oppure la tua voce, se sei un cantante. In questa maniera, non dovrai suonare più forte degli altri per capire se la tua performance è quella che avevi pensato di fare durante un live. 
Tuttavia, i migliori in ear monitor hanno anche altre destinazioni. Sebbene il palco sia il luogo in cui vengono più utilizzati, questi dispositivi stanno entrando piano piano in altre situazioni come le registrazioni oppure le prove prima di un live.

Ultimo aggiornamento 2021-10-23 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API