in

Migliori Chitarre Classiche (2020) – La Guida Definitiva

Oggi e domani, due giorni di grandi risparmi! SCOPRI LE OFFERTE...

La chitarra classica, nota anche come chitarra spagnola o chitarra Flamenco, è un membro della famiglia di chitarre utilizzata nella musica classica. È una chitarra acustica in legno che utilizza vari legni per produrre un suono di alta qualità.

I materiali e i metodi di costruzione della chitarra classica possono variare, ma la forma tipica è la chitarra classica moderna o la chitarra classica storica simile ai primi modelli in Francia e in Italia.

Le corde per chitarra classica, un tempo fatte di budello, sono ora realizzate con polimeri come il nylon, con corde sottili di filo avvolto utilizzate per le corde dei bassi. Abbiamo deciso di realizzare questa guida sulle migliori chitarre classiche per fornirti le informazioni basilari e rendere più consapevole la tua scelta di acquisto.

Dopo un breve cenno alle caratteristiche principale di questo modello, scopriremo in che modo scegliere le migliori chitarre classiche professionali oppure le loro controparti economiche. Insomma, avrai tutto il necessario per scegliere il tuo nuovo strumento.

Cosa è una chitarra classica?

Cosa è esattamente una chitarra classica? A causa dei numerosi modelli di chitarra nel mondo, può essere difficile distinguere le varie tipologie. Ci sono tre elementi che distinguono una chitarra classica dalle altre tipologie di modello: lo strumento, la tecnica e la musica.

Al giorno d’oggi, puoi trovare chitarre di ogni dimensione, forma e suono. Chitarre acustiche, chitarre elettriche, chitarre con corde in acciaio, chitarre flamenco, chitarre slide, chitarre jazz. Insomma, la lista è potenzialmente infinita.

In che modo la chitarra classica differisce dagli altri modelli? Ha 6 corde, diversi tasti, una foto e altre caratteristiche della maggior parte degli strumenti. Tuttavia, la chitarra classica è unica perché:

  • Le corde in nylon: le corde per chitarra classica sono generalmente realizzate in nylon (o altri materiali dal suono simile come budello o carbonio), che producono un suono ricco e caldo. La maggior parte delle altre chitarre ha corde in acciaio.
  • La tastiera è leggermente più ampia: la tastiera di una chitarra classica è leggermente più larga rispetto alla maggior parte delle chitarre per facilitare l’esecuzione di complicate tecniche con le dita.
  • Il manico è leggermente più corto: il manico di una chitarra classica è leggermente più corto perché rende più facile suonare.
  • Il corpo è cavo: una chitarra classica ha sempre un corpo cavo, che le consente di produrre un suono ricco e risonante, anche senza amplificazione.

Proprio come puoi trovare centinaia di diversi tipi di chitarra, vedrai migliaia di tecniche diverse per suonare la chitarra. Alcuni chitarristi pizzicano con un plettro mentre altri pizzicano con le dita. Alcuni chitarristi usano una grande quantità di amplificazione e distorsione, mentre altri suonano con un suono “acustico” naturale.

Tuttavia, ci sono poche cose che separano la tecnica di suonare la chitarra classica da altri stili di chitarra:

  • Pizzicare le corde con le dita: un chitarrista classico pizzica le corde con il pollice, l’indice, il medio e l’anulare. Questa è spesso chiamata tecnica “fingerstyle”.
  • Usare le unghie per suonare: un chitarrista classico di solito suona con le unghie per produrre un suono forte, pulito e risonante.
  • Tenere la chitarra in posizione con un supporto: Un chitarrista classico usa una sorta di supporto per chitarra per tenerla in una buona posizione di esecuzione.
  • Cercare di suonare “pulito”: Un chitarrista classico di solito cerca di suonare senza emettere alcun ronzio e rumore.

Perché comprare una chitarra classica?

Che sia per un chitarrista principiante o per suonare sul palco, la chitarra classica ha molti vantaggi. Suonare questo strumento potrebbe anche essere considerato una vera e propria forma di terapia.

Sei un chitarrista principiante? La chitarra classica è un’ottima scelta. Sebbene molte persone preferirebbero iniziare a suonare la chitarra elettrica o la chitarra folk, sapere come suonare una chitarra classica è fondamentalmente obbligatorio.

Lo spazio tra le corde e il manico sulle chitarre classiche è spesso più ampio che su altre chitarre. Ciò consente ai principianti di abituare correttamente le loro dita alle corde. Inoltre, i tasti sono ben marcati e le corde sono distanziate. Questo è il modo migliore per imparare a posizionare le dita per suonare la chitarra.

Inoltre, il suo prezzo è nella fascia più bassa del mercato delle chitarre. Non è necessario acquistare un amplificatore, il che è un vantaggio importante, a differenza delle chitarre elettriche e acustiche-elettriche.

Usare una chitarra classica non significa sempre essere un principiante. Molti musicisti professionisti usano questo modello quotidianamente, in particolare per stili come il flamenco. Quindi aggiungono un microfono vicino al ponte, sulla tavola armonica, per amplificare il suono della loro chitarra.

È una delle chitarre più leggere ed è quindi preferita dai viaggiatori. Esistono anche chitarre di piccole dimensioni molto simili all’ukulele, ma con le caratteristiche di una chitarra classica.

Storia della chitarra classica

La storia della chitarra classica risale a tempi molto antichi: nel vecchio oriente del 1900 a.C. Negli scavi di Babilonia sono state trovate tavolette di argilla con illustrazioni musicali. In epoca romana strumenti non dissimili dalla chitarra moderna erano in legno e archi.

Nel XVI secolo, le radici della moderna chitarra classica iniziano a diffondersi grazie al connubio della cultura musulmana e cristiana.

I primi strumenti erano realizzati con 4 paia di corde, una forma rotonda e un corpo che presentava la forma di una pera. La chitarra divenne molto popolare tra la popolazione ed era parte integrante di qualsiasi ballo di paese o occasione di festa. La parte più elitaria della società preferiva il suono raffinato della vihuela e lo strumento da suonare quando alla presenza dei reali a corte era il liuto.

Il poeta Vicente Espinel è considerato l’inventore di quella che è riconosciuta come la chitarra classica, ma è stata la catalana Joan Carles Amat a scrivere il “cinco órdenes” e ha aiutato lo strumento a diffondersi in tutta Europa.

La chitarra divenne estremamente popolare nel periodo barocco, nel XVIII secolo fu aggiunta la 6a corda. Durante il XIX secolo la chitarra divenne uno strumento virtuoso riconosciuto. Sono nati molti divi e “maestri” come Fernando Sor y Dionisio Aguado. Al di fuori della Spagna, compositori come Paganini e Schubert erano appassionati dello strumento e del suo meraviglioso suono.

È interessante notare che la chitarra spagnola e classica è arrivata nel nuovo mondo per mano di un austriaco e non di uno spagnolo, Christian Frederick Martin che ha il merito di averla introdotta in Sud America. Tutto ciò ha portato all’età dell’oro della chitarra spagnola. Musicisti rinomati come Manuel de Falla, Joaquín Turina, Federico Moreno Torroba e Joaquín Rodrigo hanno composto brani solisti e sinfonie con la chitarra come strumento principale.

Migliori chitarre classiche professionali

Per molti chitarristi principianti, la fidata acustica con corde di nylon, o “chitarra classica”, è il primo punto di riferimento. Spesso queste chitarre sono poco costose, con un action più alta e qualche difetto qua e là se di fascia bassa.

Tuttavia, non sempre è così, soprattutto quando di acquistano le migliori chitarre acustiche professionali.

Ci sono modelli di chitarra classica di tutte le migliori marche del mondo, con prezzi che raggiungono vette elevate. Per questo motivo, abbiamo deciso di raccogliere alcuni consigli per individuare i modelli più costosi.

Cosa rende professionale una chitarra?

  • Legno massello di qualità superiore
  • Abbinamento di qualità del legno posteriore con quello laterale
  • Costruzione perfetta
  • Ottimo Setup
  • Prezzo alto, ma non troppo

Dopo aver selezionato una o due chitarre da prendere in considerazione, controlla il peso. La chitarra dovrebbe sembrare leggera, ma non costruita in modo economico. Se sembra pesante, probabilmente non risponderà molto bene al tuo stile musicale soprattutto perché stiamo parlando di chitarre classiche.

Esistono diverse dimensioni di chitarre classiche. Lo strumento dovrebbe adattarsi alle tue mani e alla tua posizione di esecuzione. La chitarra dovrebbe adattarsi a te come un indumento.

Il punto in cui il tuo braccio poggia sulla chitarra e la tua mano raggiunge la posizione di esecuzione dovrebbe essere naturale.

Una chitarra classica professionale è perfetta in ogni singola sfumatura. Generalmente, se il tuo obiettivo è suonare su grandi palchi e fare concerti, il nostro consiglio è quello di scegliere una delle migliori chitarre classiche professionali.

In questo modo, avrai accesso ad un ottimo strumento con un timbro e suono perfetto. Le frequenze basse, medie e alte saranno bilanciate e in equilibrio.

Leggi la nostra guida sulle migliori chitarre classiche professionali

Migliori chitarre classiche da concerto

Se hai deciso di cercare tra le migliori chitarre classiche da concerto, dovresti fare attenzione ad alcuni elementi fondamentali.

Innanzitutto, l’acquisto di una chitarra classica da concerto è un grande investimento, anche se sei un forte appassionato del settore.

Il primo elemento a cui dovresti prestare molta attenzione è il legno con cui la chitarra è stata realizzata. Le chitarre da concerto di qualità sono sempre costruite con il legno massello, essiccato naturalmente per diversi decenni per garantire la stabilità dello strumento. La tavola armonica è sempre in abete rosso o cedro rosso.

Fondo e fasce sono solitamente costruiti con diversi tipi di palissandro, come le varietà indiano, del Madagascar o cocobolo, o l’acero europeo. Il cipresso è riservato alle chitarre flamenco.

Una caratteristica molto importante di una chitarra di altissima qualità è che la grana della tavola armonica deve essere diritta, abbastanza tesa (meno di 2 mm tra le linee) e con tratteggio incrociato lucido, questo è un segno sicuro che il legno è stato particolarmente selezionato ed è di ottima qualità.

Anche la simmetria rispetto all’asse della chitarra è un segno che è stato ben costruita. Potremmo dire che le chitarre che rimangono in piedi e ferme quando appoggiate all’estremità inferiore su una superficie orizzontale e uniforme possiedono questa qualità.

Quando si tratta del suono, una chitarra classica di qualità da concerto dovrebbe soddisfare determinati criteri:

  • Quando si esercita una pressione su ciascuna corda al 12 ° tasto, dovrebbero produrre un’ottava corrispondente al suono di ciascuna corda pizzicata liberamente.
  • Il suono dovrebbe essere chiaro su ogni corda e su tutti i tasti senza ronzio.
  • Il suono dovrebbe essere sostenuto il più a lungo possibile. Se il suono “muore” rapidamente, questo è un segno sicuro di una chitarra di bassa qualità.

Leggi la nostra guida sulle migliori chitarre classiche da concerto

Migliori chitarre classiche economiche

Se sei indeciso sul da farsi e sei interessato alle migliori chitarre classiche economiche, devi sapere che di questi strumenti il mercato è pieno.

Probabilmente non hai il budget necessario per accedere ad un modello di fascia alta oppure, semplicemente, devi ancora capire se la chitarra classica è uno strumento che fa al caso tuo.

In ogni caso, nella scelta di una chitarra classica economica è necessario considerare alcuni aspetti per evitare uno strumento davvero di bassa qualità.

Deve sembrare ben fatta, suonare bene e avere un aspetto decente. Tuttavia, non sempre è possibile trovare il giusto compromesso quando parliamo di uno strumento a basso costo.

Questo accade perché i brand scelgono di risparmiare sui materiali che vengono utilizzati per rientrare nei costi e consentire a tutti di accedere a strumenti di fascia bassa.

Acquistare una chitarra classica non è una passeggiata. Non importa se sei un principiante o se sei un musicista esperto, è bene sapere cosa dovresti cercare quando acquisti una chitarra in una certa fascia di prezzo e quali caratteristiche dovresti cercare prima di far tuo un nuovo strumento.

Probabilmente, uno degli aspetti più interessanti da valutare è il tipo di legno con il quale viene costruita la chitarra classica economica.

Ci sono almeno una dozzina di tipi di legno tra cui scegliere quando si acquista una chitarra classica, dall’abete al cedro, è importante sapere che tipo di legno ti dà che tipo di suono. Il tipo di legno della chitarra che sceglierai aiuterà anche a determinare quanto sia resistente e solida la tua chitarra; alcuni legni massicci hanno un suono più cavo, come i legni di abete rosso e acero, mentre alcuni sono più spessi e hanno un suono basso e ricco, come il mogano e il palissandro.

Leggi la nostra guida sulle migliori chitarre classiche economiche per saperne di più

Migliori chitarre classiche per principianti

Se sei un musicista alle prime armi, la scelta delle migliori chitarre classiche per principianti è sicuramente qualcosa che dovrai affrontare nel futuro prossimo.

Un principiante può avere difficoltà a ottenere tutti gli accessori appropriati per la sua chitarra, soprattutto quando i loro prezzi possono arrivare ad almeno un quarto del costo della chitarra stessa!

Questo è il motivo per cui potresti vedere se il mercato offre bundle tutti inclusi, in modo da poter decidere cosa si adatta meglio a te e alle tue esigenze.

Se sei un principiante e hai guardato solo chitarre singole, ti sei perso un altro mondo di opportunità! Ci sono molte marche di chitarre al giorno d’oggi che aiutano i clienti a ottenere un prodotto di qualità, con accessori a prezzi veramente abbordabili.

Soprattutto le chitarre classiche Yamaha vengono fornite con accessori come accordatori, capotasti e set di corde extra, ecc.

Trovare una buona chitarra classica economica per qualcuno che spera di imparare a suonare può essere difficile poiché molti dei famosi marchi di chitarre si sono presi la responsabilità di creare chitarre economiche e di qualità a prezzi accessibili ed è molo difficile capire qual è la migliore.

Potrebbe volerci un po’ di tempo per scegliere la chitarra più adatta alle tue esigenze e al tuo budget, ma è sicuramente possibile.

Per approfondire quali sono le migliori chitare classiche economiche abbiamo deciso di realizzare una guida completamente dedicata!

Conclusioni

Per qualche motivo, le chitarre classiche non sono così famose ed apprezzate come le alternative elettriche e acustiche. Probabilmente, queste due ultime opzioni sono più popolari perché si adattano ad un maggior numero di generi musicali.

Tuttavia, è inevitabile che ad un certo punto della propria vita, ogni chitarrista sviluppi un amore incondizionato per la chitarra classica. Generalmente, questo strumento viene utilizzato per genere tecnici ed una volta che li padroneggerai sarai in grado di suonare qualsiasi cosa.

La chitarra classica è uno strumento prettamente acustico: dimentica tutti gli effetti e le perdite di tempo che avresti nell’equalizzare una chitarra elettrica. Tuttavia, quando sei in procinto di acquistare le migliori chitarre classiche, è facile essere confusi tra i tanti modelli, opzioni e caratteristiche.

Ecco il perché della nostra guida che hai appena letto. Non importa che tu sia un chitarrista principiante oppure professionista, avrai bisogno sempre di consigli per acquistare un nuovo strumento musicale. Durante il nostro articolo avrai sicuramente notato degli approfondimenti specifici per ogni tipologia di chitarra: migliori chitarre classiche professionali, migliori chitarre classiche economiche e migliori chitarre classiche per principianti. Qual è stata la guida che hai apprezzato di più? Sei riuscito a trovare lo strumento dei tuoi sogni?

FAQ: Le risposte alle tue domande

Quale chitarra classica dovrai comprare?

Quale chitarra classica dovrai comprare? Questa è sicuramente una buona domanda a cui è difficile rispondere in termini assoluti. Infatti, la scelta di una chitarra classica è un fattore molto personale ed è influenzato da numerosi elementi.

Come avrai potuto notare, i modelli di chitarra classica sono numerosi e tutti differiscono per i materiali utilizzati durante la realizzazione e soprattutto per il budget.

Pertanto, qualora tu fossi un novello chitarrista che sta muovendo i suoi primi “accordi” nel mondo della musica, il nostro consiglio è di acquistare uno strumento economico che al tempo stesso sia di qualità.

Non è utile a questo punto del tuo percorso, scegliere una chitarra classica di fascia alta. Infatti, la tua passione potrebbe venir meno e farti abbandonare la via per imparare lo strumento.

Qualora, invece, tu fossi un professionista del campo, potresti scegliere una chitarra classica di alto livello per utilizzarla in situazioni come concerti e grandi festival.

Qual è un buon prezzo per una chitarra classica?

L’industria della chitarra classica per principianti può essere un po’ particolare, approfittando di persone che vogliono suonare la chitarra ma che non hanno necessariamente le solide basi di conoscenza per sapere cosa stanno cercando. Quindi, non lasciare che il tuo desiderio di mettere le dita sulla tastiera ti spinga a comprare qualcosa di bassa qualità solo perché ha corde di nylon.

Su Internet puoi trovare di tutto e di più. Per evitare di passare ore su Internet, sappi che digitando “chitarra classica” su Google, vedrai che il prezzo più basso è di circa 40 euro e può arrivare fino a 5000 euro. Troverai anche molti modelli di chitarre a prezzi bassi, circa 130 euro, che è abbastanza buono per una chitarra classica.

Per chi ha un budget limitato, c’è sempre la possibilità di acquistare una chitarra classica usata. Devi ancora prestare attenzione alla qualità e alle condizioni della chitarra. Se non sai cosa cercare, chiedi a un amico esperto di chitarre di venire con te per avere la sua opinione sullo strumento.

La chitarra classica è meglio di quella acustica?

Se vuoi sapere perché la maggior parte dei chitarristi iniziare a suonare con una chitarra classica è perché questo modello è un po’ meno difficile da suonare con le dita. Ma quali sono le differenze tra i due modelli?

  • Tastiera: La tastiera di una chitarra classica è molto più ampia di quella di un’acustica. Molto spesso le chitarre classiche non avranno nemmeno i marcatori dei tasti (punti o intarsi) lungo la tastiera.
  • Forma del corpo: Anche la forma è molto diversa. Le chitarre acustiche hanno prevalentemente una forma dreadnought che è considerevolmente più grande di quella di una chitarra classica.
  • Prezzo: Spesso le chitarre classiche sono un po’ più economiche delle loro cugine acustiche, motivo per cui molti principianti iniziano prima con una chitarra classica.
  • Corde: Prima di tutto, chiariamo una cosa: entrambe queste chitarre sono in realtà chitarre acustiche, tranne che una utilizza corde di nylon (classica) e l’altra utilizza corde d’acciaio (acustica).
  • Timbro: La differenza di corde e forma gioca un ruolo enorme nel modo in cui le due chitarre suonano, il che sarà anche un fattore decisivo quando si tratterà di sceglierne una rispetto all’altra. Pensa al tipo di musica che preferisci ascoltare. Sì, può suonare di tutto su entrambi i modelli ma “Wonderwall” degli Oasis o “Yesterday” dei Beatles suoneranno davvero molto strani se suonati con una chitarra classica!

Qual è la differenza tra chitarra classica e chitarra acustica?

La principale differenza tra una chitarra classica e una chitarra acustica è rappresentata dalle corde. Come descritto in precedenza, infatti, la prima monta corde di nylon, mentre l’acustica utilizza le corde in metallo.

Le corde di una chitarra classica, inoltre, sono anche le più morbide da suonare con le dita. Invece, quelle della chitarra acustica potrebbero sembrarti dure se non sei allenato. Di solito, per suonare queste corde è preferibile utilizzare un plettro che emetterà un suono più pieno.

Anche dal punto di vista estetico è possibile notare delle differenze. Ad esempio, il manico di una chitarra classica è decisamente più largo rispetto ad un modello acustico. Pertanto, la prima alternativa è consigliata a chi deve imparare a suonare perché potrà sfruttare una maggiore distanza tra le corde.

Oltre alla diversa larghezza, il manico ha anche un diverso numero di tasti: la chitarra classica ha solitamente 19 tasti, mentre la chitarra acustica 20.

Nella chitarra acustica di solito, la meccanica è lateralmente sullo stesso lato e montata all’indietro sulla paletta; nella chitarra classica, le corde sono annodate su due meccaniche poste su ogni lato della paletta, costituite da tre tasti.

Articoli Simili: